Il CDA esamina i risultati preliminari al 30 giugno 2015

Nel primo semestre il Gruppo Fedrigoni conferma il trend di crescita  e si consolida sui mercati americani con le acquisizioni in USA e Brasile

Principali risultati consolidati al 30/06/2015(1)

  • Ricavi a 482,1 mln/euro: +8,9% su 2014
  • Ebitda a 64,0 mln/euro (57,9 mln/euro al 30/06/14): +4,2% a parità di perimetro, +10,6% includendo l’effetto delle acquisizioni 2015
  • Risultato netto pari a 31,1 mln/euro (29,9 mln/euro al 30/06/14): +4%su 2014 includendo l’effetto delle acquisizioni 2015
  • Posizione finanziaria netta pari a -196,8 mln/euro verso -72,7 mln/euro al 31/12/2014 per effetto delle operazioni di acquisizione realizzate nel periodo di riferimento

Verona, 21 luglio 2015. Il Consiglio di Amministrazione di Fedrigoni S.p.A. – importante operatore internazionale nel settore della produzione e vendita di diversi tipi di carte e in particolare di carte ad alto valore aggiunto, di prodotti di sicurezza e prodotti autoadesivi – ha presentato oggi il Bilancio consolidato intermedio abbreviato al 30 giugno 2015.

«Siamo molto soddisfatti di questo primo semestre in cui il Gruppo ha consolidato ulteriormente la presenza internazionale, grazie alle recenti acquisizioni realizzate negli Stati Uniti e in Brasile, proseguendo nella direzione strategica comunicata ai mercati lo scorso anno» ha dichiarato l’Amministratore Delegato Claudio Alfonsi, che prosegue: «i risultati  economico finanziari di periodo mostrano, peraltro, una dinamica di crescita costante che prosegue da diversi anni e testimoniano la validità delle scelte strategiche e di un posizionamento distintivo in segmenti ad alto valore aggiunto e alta redditività, nonostante l’andamento molto sfavorevole dei costi della cellulosa».

Principali risultati consolidati del primo semestre 2015

I Ricavi del Gruppo Fedrigoni nel primo semestre 2015 sono stati pari a 482,1 milioni di euro, in aumento del 8,9% rispetto al 2014, per effetto di un andamento favorevole in ognuno dei segmenti di business (in particolare converting), e inoltre per effetto del contributo delle due acquisizioni che, in soli 3 e 1 mese di consolidamento rispettivamente, hanno contribuito per circa 17 milioni di Euro al fatturato del Gruppo. 

Dal punto di vista geografico, la quota di fatturato estero è pari a circa il 64% dei ricavi complessivi, con un incremento significativo delle vendite nelle aree Extra-Europee (+ 21,6%) nonché una buona performance in Italia (+11,3%).   

  • L’Ebitda del Gruppo è stato pari a 64,0 milioni di euro, in crescita del 4,2% a parità di perimetro (+10,6% includendo l’effetto delle acquisizioni 2015) rispetto al dato del primo semestre 2014.  L’aver consolidato nel Gruppo due realtà operanti in segmenti ad alta marginalità (carte, film e adesivi per stampa digitale, e carte speciali e di sicurezza) ha permesso di migliorare ulteriormente l’Ebitda del gruppo, nonostante l’effetto negativo dei trend di prezzo delle materie prime fibrose.
  • Il Risultato netto è stato pari a 31,1 milioni di euro, in crescita del 4% sul 2014 includendo l’effetto delle acquisizioni 2015.  Il confronto tra i risultati dei due esercizi è influenzato da oneri non ricorrenti pari a 1,1 milioni di euro in conseguenza dell’incendio che ha colpito lo stabilimento di Verona il 2/7/2015.  Nel 2014 invece il risultato netto fu influenzato positivamente da 5,3 milioni di euro per l’attribuzione di “certificati bianchi” per investimenti in risparmio energetico realizzati negli esercizi precedenti.

La Posizione finanziaria netta al 30 giugno 2015 si è attestata a -196,7 milioni di euro, in aumento rispetto al dato di -72,7 milioni di euro al 31 dicembre 2014 per effetto delle operazioni di acquisizione realizzate nel periodo di riferimento (circa 130 milioni di euro).


  1. I dati includono i risultati di GPA, Gummed Papers of America consolidati a partire dal 1 Aprile 2015 e di Arjo Wiggins Ltda (ora Fedrigoni Brasil Papeis Ltda) a partire dal 1 Giugno 2015. I dati non sono ancora stati sottoposti a revisione contabile.